Buongiorno ieri c’e’ stato un incontro importante.

Il “naturale” seguito di 2 anni di presa di dati in merito alle attività svolte con bambini nelle loro diversità presso la Fattoria di Chiara e Arianna.

Ho incontrato Magda di Renzo dell’Istituto di Ortofonologia.
“Collega” così mi ha chiamato lei, questo ve la dice lunga sul valore della persona.
Sa ascoltare/esserci, quell’atto “vero” che si differenzia dal bla bla bla.
Nell’incontro il tema centrale è stato il linguaggio del corpo nella relazione, il tocco, il con-tatto, i sensi (così importanti per i bambini dai 3 anni in su).
Abbiamo visionato filmati, foto, relazioni, delle attività svolte con gli asini.
Il ritorno da parte sua, che ha trascorso una vita con i bambini, è stato che vuole impostare una ricerca in tale ambito in collaborazione con l’Università di Palermo.
Non saranno i dottori che verranno in fattoria, ma quello che si viene a creare è una rete di persone che si impegnano nella stessa direzione, ognuno con le proprie capacità e competenze, disposte a condividere l’esperienza asini vista da diverse prospettive.
Questo è la riprova che non è il singolo Ente che garantisce la presa in carico di questi bimbi, ma un gioco di squadra a più parti, che crea un contesto di crescita nei confronti di questi e di noi stessi che prendiamo parte alle attività. Aggiungo anche la Società, ossia tutti noi.
Per me questo apre nuovi scenari e mi da conferma del percorso intrapreso 2 anni fa.
Detto in altri termini ce la posso fare.
La Pet Teraphy, intesa come attività con animali immersi nella natura, ha un valore degno di nota.
Aumenta la sua efficacia nel caso in cui si crea una relazione con chi ha già in carico, dal punto di vista medico, questi bambini. La RELAZIONE non il singolo.
La ricerca porta conoscenza e questa a sua volta migliora il vivere di questa società.
Il vivere meglio, non ha prezzo.
Un processo iniziato tanti anni fa che si muove lentamente ma inesorabile.
Buona festa del 1 maggio anche a Voi oltre che a me stesso perché il mio è un lavoro!
Damiano